Proposta progettuale e finalità

La Raccomandazione del Parlamento europeo e del Consiglio del 2002 sulla gestione integrata della fascia costiera fornisce la piattaforma di integrazione politica su cui basare le altre direttive che sono rilevanti per la costa. In tal senso l’Italia è chiamata ad adottare un approccio strategico ed integrato in merito alla pianificazione e alla gestione della zona costiera in tempi brevissimi e, a causa della natura trasversale della GIZC, notevole importanza deve dare ai temi legati alla pesca e all'acquacoltura, vista la loro rilevanza.

Pertanto, obiettivo generale del progetto realizzato dal C.I.R.S.PE. (Centro Italiano Ricerche e Studi per la Pesca) dal titolo "Normativa comunitaria e impegni internazionali per la gestione integrata della zona costiera: opportunità per lo sviluppo di una pesca e un'acquacoltura sostenibile in Italia", finanziato dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Direzione Generale per la pesca marittima e l'acquacoltura, è quello di individuare e caratterizzare le criticità e le opportunità per il settore, stimolando lo stesso a svolgere un ruolo attivo nella pianificazione delle politiche della gestione integrata delle zone costiere.


Output di progetto